Post

Visualizzazione dei post da Maggio, 2014

condizionamenti

lo spirito libero si relaziona al mondo, partendo da sé, dalle proprie emozioni, dai propri bisogni. immerso nella realtà, è integro . ha in sè la capacità di distinguere e misurare ciò che gradisce e ciò che vuole, segue la tracce della propria curiosità per esplorare l’ambiente, i linguaggi, le materie... sopra questa natura, la convivenza sociale, che a volte è terreno fertile per l’esercizio delle qualità individuali , di frequente, invece, crea condizioni ad abitudini limitanti per l’espressione dell’originale natura. può avvenire quando, da piccoli, non riconosciuti per ciò che si è, pur di essere accolti, ci si adatta alle aspettative esterne. inconsapevoli e fiduciosi ci si avvia su un altro percorso, divergente dalla propria avventurosa rotta esistenziale . e l’altro cammino può risultare poco interessante, perfino noiso, ma ormai si è sviluppata una dipendenza dall’ approvazione degli altri , in contrasto con la propria realizzazione. non è questione di

tracks - attraverso il deserto

Immagine
un viaggio attraverso la solitudine, all'incontro di sé. e poi con l'altro. robyn davidson nel 1977 ha 27 anni e decide di partire dal centro dell'australia, attraversando il deserto, per arrivare all'oceano indiano. viaggia con il suo inseparabile cane ed alcuni cammelli. una storia vera, rappresentata con deliziosa spontaneità ed una meravigliosa fotografia, che ispira profonde riflessioni: il senso del dolore che può condurre l'essere umano in un disperato deserto esistenziale e la sua metaforica elaborazione nel viaggio, "rimanendo nudi" in una accettazione incondizionata di sé, l'energia che sprigiona il superamento delle difficoltà, l'imprescindibile preziosa amicizia che nasce appena usciti dai propri condizionamenti mentali. un film che non si finisce mai di vedere...

il disorientamento

il moto continuo che l’esser vivi implica (costantemente si ristabiliscono equilibri chimici necessari, anche riposando), produce inevitabili cambiamenti che trasformano i nostri corpi, le nostre vite. lo spirito col quale il cambiamento viene affrontato, differenzia la sopravvivenza passiva, anonima, indifferente, da una vita impegnata, interessante, e degna di essere firmata come il proprio capolavoro. il passaggio che il cambiamento comporta, ovvero la transizione da un prima, noto, familiare, ‘comodo’, a un dopo, incerto, sconosciuto e impegnativo, è il punto di svolta; il momento chiave in cui si è chiamati a scegliere se essere ‘vittime’ di ciò che sta avvenendo, fare un passo indietro e fermarsi, stringersi, adattarsi... o essere eroi, protagonisti avventurosi, rispondendo all’opportunità di misurarsi con ciò che arriva e ispirandosi alle proprie passioni, avventurarsi nel mistero. è la bacchetta magica che si agita in aria aprendo un varco alla possibilità di invest